Dizionario della Esoterico

Tutte le definizioni dei termini del dizionario esoterico


RICERCA TERMINE

Piramidi (Testi delle)

Il significato di Piramidi (Testi delle) è:
La definizione di Piramidi (Testi delle) è:

Denominazione attribuita ad un complesso di testi geroglifici, rinvenuti in Egitto verso la fine dell’800 all’interno di cinque diverse piramidi nel villaggio di Saqqara, nei pressi di Menfi. Risalgono al 2.450 a.C., e vennero scoperti dall’archeologo e scienziato tedesco Kurt Serthe (1869-1934). Si tratta di formule magiche, canti e carmi funerari religiosi e magici dell’antica civiltà egiziana, la cui conoscenza, grandiosa costruzione del pensiero dell’Egitto primevo, è doverosa particolarmente per ogni studioso delle religioni e, in generale, della civiltà egiziana. Secondo R.O. Faulkner, professore di lingua egizia presso l’University College di Londra, considerato il più autorevole traduttore di questi Testi, essi rappresentano il corpus più antico della letteratura religiosa e funeraria egizia pervenuto fino a noi. Fra tutte le raccolte simili, sono i meno corrotti, ed hanno un’importanza fondamentale per lo studioso della religione egizia. Essi costituivano l’ultimo canale completamente aperto che collega il periodo relativamente breve del passato che l’umanità ricorda a quello molto più lungo che ha invece dimenticato. Ci svelano vagamente un mondo scomparso di pensieri e di concetti, l’ultima delle innumerevoli eternità per le quali è passato l’uomo preistorico prima di fare il suo ingresso nell’era storica ( The Dawn of Conscience , di James H. Breaasted, Ediz. Scribner, New York, 1944). L’effetto conseguito dai Testi attraverso quei geroglifici può considerarsi del tutto simile a quello ottenuto dalla Grande Piramide attraverso l’architettura. Infatti in entrambi i casi l’impressione principale è quella di un anacronismo , ovvero di processi tecnologici avanzati, impiegati o descritti in un periodo della storia umana in cui è logico presumere che non esistesse alcuna forma di tecnologia ( Impronte degli dei , di Graham Hancock, Ediz. Corbaccio, 1996).


0.054404973983765